049 601290 aas@aclipadova.it
Aperitivo a Teatro

Aperitivo a Teatro

I venerdì nel parco dell’Usignolo con le parole di Stefano Benni

Con Aperitivo a Teatro, dopo 16 mesi di assenza, Acli Arte e Spettacolo Padova riprende il suo percorso di contaminazione associativa e di presenza nel territorio padovano laddove l’assenza di proposte culturali si fa più sentire: le periferie lontane dai grossi flussi. Il progetto nasce da un Bando del Comune di Padova, Spazi Aperti 2, tramite il quale sono messi a disposizione i parchi comunali per attività sportive, sociali, culturali. Il bando nasce con l’intenzione di consentire alle associazioni di riprendere in sicurezza e a costi contenuti le proprie attività , dopo le sofferte chiusure pandemiche e, nello stesso tempo, offrire alla cittadinanza svariate proposte distribuite capillarmente. AAS in collaborazione con La casetta del Custode, neonata associazione con la mission della gestione di una graziosa biblioteca che gravita in area Paltana attigua al parco, e il supporto artistico dell’associazione Teatrale Il Canovaccio APS ha articolato la proposta culturale in due momenti. Il primo, iniziato il 3 giugno e che si conclude il 15 luglio prevede la ripresa delle prove di teatro degli spettacoli del Canovaccio nel parco: tutti i giovedì dalle ore 18:30 alle 20:00 si vedrà il “dietro le quinte “ della messa in scena di uno spettacolo, nella speranza che queste prove aperte avvicinino anche aspiranti attori. Il secondo momento invece prevede la realizzazione di 3 eventi, il 25 giugno e il 2 e 9 luglio chiamato Aperitivo al Teatro con inizio ore 18:30 per la durata di un’ora e mezza. Verrà offerto un vino biologico con degustazione guidata da un Sommelier e a seguire delle letture. Il filo conduttore di queste tre giornate sono le Parole di Stefano Benni: il 25 letture tratte da Le Beatrici, il 2 dedicato ai bimbi con i buffi personaggi di Stranalandia e il 9 La Topastra in compagnia di racconti tratti da Teatro. Tutti gli eventi sono ad offerta libera e responsabile in quanto tutto il ricavato è destinato all’associazione di volontariato Co-Meta che sarà presente con un proprio Box informativo. Co-Meta è da anni impegnata in Burkina Faso occupandosi di bambini in difficoltà, tramite adozioni a distanza e di malnutrizione infantile con la costruzione in atto di un centro dedicato a questo scopo.

Aperitivo a Teatro 1
MONOLOGANDO. Concorso per monologhi teatrali inediti

MONOLOGANDO. Concorso per monologhi teatrali inediti

MONOLOGANDO

CONCORSO PER MONOLOGHI TEATRALI INEDITI

SESTA EDIZIONE

Acli Arte e Spettacolo Padova con il Patrocinio di Acli Arte e Spettacolo Nazionale, presentano la Sesta edizione di Monologando, Concorso per Monologhi Teatrali Inediti. Scopo del concorso è promuovere la scrittura drammaturgica teatrale e dare la possibilità agli autori del testo di vedere rappresentato il loro monologo in uno spazio teatrale professionale, prima degli spettacoli della tradizionale rassegna “Su il Sipario” che si tiene a Padova nei mesi di gennaio e febbraio. I monologhi, selezionati nella prima fase del Concorso in base al testo inviato, verranno poi votati dal pubblico presente in sala. Alla fine il monologo che avrà ottenuto il punteggio maggiore durante le esibizioni dal vivo risulterà vincitore.

REGOLAMENTO

Sono ammessi alla selezione singoli artisti e compagnie del territorio italiano. Tutti i partecipanti devono avere compiuto i 18 anni età al momento dell’iscrizione.

Sono ammessi monologhi teatrali di qualsiasi genere (comico, drammatico, surreale ecc) con testo originale e inedito (mai rappresentato) della durata massima e inderogabile di due cartelle (4500 battute). Ogni eccedenza sarà motivo di eliminazione.

Il monologo potrà essere in italiano o dialetto. In questo secondo caso va accompagnato dalla traduzione.

Ogni singolo artista o compagnia dovrà attenersi alla data d’iscrizione. Farà fede la data d’invio della email contenente il materiale per la selezione.

Qualora il testo e/o le musiche di scena siano sottoposti alla tutela del diritto d’autore, i costi SIAE saranno a carico della Compagnia partecipante. Non vi sarà alcuna cessione di diritti agli organizzatori.

I finalisti potranno gestire in maniera autonoma lo spazio (palco, luci, audio) concesso dalla rassegna teatrale “Su il Sipario” in accordo con i mezzi messi a disposizione. Il monologo verrà rappresentato di fronte al sipario chiuso.

TEMA

Quest’anno abbiamo deciso di proporre due temi per due specifiche sezioni: la prima sezione è a tema libero mentre la seconda avrà come tema “Coprifuoco”

INVIO DEL MATERIALE

Il monologo va spedito ad Acli Arte e Spettacolo Padova alla email info@aaspadova.it esclusivamente in formato word (carattere Arial o Times New Roman, 12, interlinea singola) con i dati dell’autore (nome, cognome, indirizzo di residenza, recapito telefonico e indirizzo e-mail, autorizzazione al trattamento dei dati personali), dichiarazione di paternità, dal 1 settembre 2021 al 15 ottobre 2021.

Deve essere pensato e destinato alla messa in scena. (Eventuali annotazioni registiche sono escluse dal conto delle battute).

I testi teatrali selezionati nella prima fase saranno portati in scena o dall’autore o da persona da lui indicata nei giorni concordati con l’organizzazione, che potrà tenere conto delle indicazioni dei selezionati.

Ogni autore deve dichiarare, sottoscrivendola, la paternità dell’opera, come prodotto esclusivo della propria creatività. Tale dichiarazione andrà allegata all’email con il monologo inviato al concorso e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali.

Non sono previste quote di partecipazione, la quale è libera e aperta a tutti. Chi accede alla seconda fase del concorso (la messa in scena del monologo) non potrà vantare alcun diritto e/o compenso.

SELEZIONE DEI TESTI

Una prima selezione dei testi inviati verrà fatta in base al valore del testo stesso da una prima giuria, composta da membri del Consiglio Provinciale di Acli Arte e Spettacolo di Padova e da altri esperti (la composizione della giuria verrà resa nota tramite il sito di AAS e i propri canali social), la quale indicherà all’organizzazione i cinque monologhi più meritevoli di passare alla seconda fase del concorso: la messa in scena, che avverrà durante la Rassegna Teatrale “Su il Sipario” presso il Teatro Bosco a Padova nei giorni:

22 e 29 gennaio 2022. 5, 12 e 19 febbraio 2022

La seconda fase del concorso avrà come valutatori il pubblico presente in sala che potrà esprimere un parere con apposite schede di giudizio. Il voto del pubblico verrà proporzionato in modo che ogni monologo, ciascuna serata, avrà lo stesso numero di spettatori giudicanti.

PREMIO

Il monologo vincitore si aggiudicherà il premio di 500,00€ (lordi con tassazione ordinaria) più una targa commemorativa.

La premiazione avverrà l’ultima sera della rassegna “Su il Sipario” il 26 febbraio 2022

MONOLOGANDO. Concorso per monologhi teatrali inediti 2

Il Presidente di Acli Arte e Spettacolo Padova

e Direttore Artistico del Premio

Gianluca Meis

Documentazione

Dichiarazione di paternità dell’opera

Consenso al trattamento dei dati

Informativa sulla privacy

Immagini dalle serate di premiazione delle scorse edizioni del premio

Riparte anche il teatro amatoriale

Riparte anche il teatro amatoriale

Segnaliamo le prime rassegne in arrivo per la ripartenza delle attività teatrali anche delle compagnie amatoriali! A tutti un grande in bocca al lupo e buon teatro!

Riparte anche il teatro amatoriale 9

SCARICA QUI il libretto con tutti gli appuntamenti della rassegna di San Martino di Lupari

Riparte anche il teatro amatoriale 10
XXVI Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

XXVI Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Il 20 e 21 marzo si svolgerà la XXVI Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. In tutta Italia si svolgeranno piccole iniziative di riflessione con la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie, dinanzi a uno o più spazi culturali: un teatro, un cinema, un museo, una biblioteca con la partecipazione di un numero limitato di persone, distanziate tra loro e con l’uso della mascherina protettiva e nel pieno e rigoroso rispetto delle normative antiCovid vigenti.

A ricordare e riveder le stelle è lo slogan scelto per questo 21 marzo. In un momento difficile abbiamo scelto un titolo che vuole essere un inno alla vita, allo sguardo verso un orizzonte migliore da costruire insieme, a partire dalla memoria di chi quella vita ci ha lasciato, come un testimone nelle mani di un corridore che deve vincere la gara più importante, quella per l’affermazione del bene collettivo, del bene comune per la dignità e la libertà delle persone.

XXVI Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie 11

Acli Padova prenderà parte alla Giornata annuale di ricordo attraverso il contributo degli attori di Acli Arte e Spettacolo Padova. Le voci di Matteo Mollo, Fiammetta Ventura e Beatrice Catinella daranno vita ad alcuni brani tratti dal libro “La mafia spiegata ai bambini. L’invasione degli scarafaggi” di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso edito da BeccoGiallo Editore. Un libro che racconta di una strana malattia che si diffonde nel tranquillo paesino di Castelgallo, capace di trasformare le persone in scarafaggi. Questo morbo sarà da alcuni chiamato “mafia” e sarà compito del coraggioso Alberto riconoscere i sintomi di questa malattia e mostrare a tutti la cura.

Il video della lettura sarà caricato sul sito di Libera e sarà rilanciato durante le giornate del 20 e del 21 marzo 2021, anche attraverso i nostri canali social.

Tinte della Pandemia

Tinte della Pandemia

Visto il perdurare della chiusura dei teatri e l’impossibilità quindi di continuare gli spettacoli in presenza, il “Gruppo teatrale Il Canovaccioha organizzato una iniziativa attraverso canali di diffusione virtuali (Facebook, Youtube, etc): otto video che illustrano diversi punti di vista – dai più drammatici ai più comici – sull’effetto del Covid nella nostra società. 

Il lavoro, dal titolo TINTE DELLA PANDEMIA, è basato su otto monologhi scritti da Paola Melchiori e si apre con la presentazione del regista Antonello Pagotto. Il tema di questa iniziativa è scaturito proprio dalla terribile realtà che tutti noi stiamo vivendo, ma che ognuno di noi percepisce in modo diverso: sono queste appunto le ‘Tinte della Pandemia’. Nei personaggi interpretati dalle attrici e dagli attori del ‘Canovaccio’, il lockdown viene raccontato partendo da realtà ed emozioni differenti per permettere al pubblico di ‘colorare’ le diverse situazioni a seconda della propria sensibilità.

Il primo video è stato pubblicato il 7 febbraio e l’ultimo è stato messo in rete il 21 febbraio, secondo questo ordine:

SILVIA PEVARELLO – Raccomandazioni semiserie sulla pandemia

ERTA MECOLLARI – L’offerta

ANNA MORO – La signora

ENRICO VECCHIATTI – Il negazionista

BEATRICE CATINELLA – Giovanni.

PAOLA MELCHIORI – I vicini di casa

LUCA PICCOLO – Partita Iva

ANNA RITA DI MURO – L’amante


Testi di Paola Melchiori, Montaggio di Mario Fabbroni, Regia di Antonello Pagotto