049 601290 aas@aclipadova.it
Pandemia

Pandemia

Ha debuttato Pandemia, il nuovo lavoro di Camerini con Vista, una delle compagnie storiche aderenti ad Acli Arte e Spettacolo. L’opera è stata presentata il 25 luglio in uno dei luoghi veneziani più suggestivi e meno frequentati dal turismo mordi e fuggi, Campo San Trovaso. Come palcoscenico le pietre secolari del sagrato dell’omonima splendida chiesa. L’evento è stato inserito nel programma culturale estivo della città lagunare, Le città in festa, ed è stato organizzato da Camerini con Vista con l’aiuto di un gruppo di appassionati locali e in collaborazione con la ONG veneziana Care and Share, alla quale sono state destinate le offerte lasciate dal numeroso e generoso pubblico.
L’idea di Pandemia è nata nella strana primavera 2020, quando a causa dell’epidemia di Covid-19 i componenti della compagnia si sono trovati confinati in casa per molte settimane, a chiedersi come continuare a fare teatro – arte che si nutre di vicinanza sociale – in una situazione in cui tutti erano costretti al distanziamento sociale.
L’intenzione non era quella di mettere in scena una narrazione degli specifici eventi legati all’emergenza sanitaria e neppure storie di persone in qualche modo coinvolte: drammaticamente colpite dal morbo o semplicemente costrette a subire le restrizioni imposte dai protocolli sanitari.
Si è voluto comunque provare a rappresentare pensieri, paure, ansie, sensazioni e vicende che evocassero quelle recentemente vissute da moltissime persone. Sono giunti in aiuto alcuni testi del Novecento, riuniti in una pièce costituita da tre episodi, dove sono stati evidenziati gli elementi grotteschi allo scopo di stemperare il dramma con l’ironia o con tratti divertenti e in qualche modo liberatori.


La vita (prima)
Tratto da Tragedie in due battute di Achille Campanile. Piccole vicende, gesti e parole normali, magari banali o inutili, sono i protagonisti di una normalità quotidiana che per le persone rinchiuse a lungo in casa era un ricordo lontano e un po’ nostalgico.

L’epidemia
Tratto da Sola in casa di Dino Buzzati. Chiusi in casa in regime di distanziamento sociale ci si sentiva al sicuro dal pericolo, ma a volte il nemico è invisibile e si insinua nelle nostre vite inaspettato e in forme imprevedibili.

La terapia
Tratto da Un caso clinico di Dino Buzzati. La malattia, di fronte alla quale forza di volontà e istinto di sopravvivenza spesso non bastano, è occasione per riflettere sulla precarietà della vita e per ridefinire la scala dei valori umani.


Ansia, paura, rabbia, malinconia… sono diventate parte del quotidiano di molte persone nella strana primavera 2020. La compagnia Camerini con Vista ha cercato di combatterle con l’unica arma a sua disposizione: il teatro.
Prossima replica di Pandemia il 19 settembre 2020 presso Villa Roberti a Brugine in provincia di Padova.

Un palco di stelle a Noventa Padovana

Un palco di stelle a Noventa Padovana

L’associazione TEATRO dei CURIOSI, in collaborazione con l’assessorato alla cultura del Comune di Noventa Padovana, organizza una rassegna di 4 spettacoli teatrali. Le serate, in programma tra il 19 e il 31 luglio, sono adatte a qualunque tipo di pubblico e sono proposte nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anticovid.

Di seguito il programma:

  • Dom 19 luglio – NOVECENTO di Alessandro Baricco – con Gioele Peccenini e Compagnia Fuori Rotta di Padova.

L’incredibile, fantastica storia di Danny Boodman T. D. Lemon Novecento, il più grande pianista del mondo nei meravigliosi anni ‘20, nato su una nave e di lì mai sceso. Da questo testo è stato tratto il film “La leggenda del pianista sull’oceano” di Giuseppe Tornatore.

  • Mar 21 Luglio – I SEGERTI DEL CANAL GRANDE di e con Alberto Toso Fei

Le leggende, gli intrighi e le passioni della Serenissima raccontate attraverso una “passeggiata” tecnologica lungo il Canal Grande, grazie alle incredibili immagini del sistema di navigazione tridimensionale Canalview.

  • Dom 26 luglio – CUOR di Sandra Mangini – con Nora Fuser.

La vera storia di Clementina Cavalieri detta Rina, lavoratrice di perle, aiutante in un laboratorio di scialli, operaia dell’Arsenale di Venezia durante la guerra, protagonista di azioni di soccorso ai prigionieri dopo l’8 settembre.

  • Ven 31 luglio – DONNA NON RIEDUCABILE di Stefano Massini – con Ottavia Piccolo.

Adattamento in forma teatrale di brani autobiografici e articoli di Anna Politkovskaja, la giornalista trovata morta il 7 ottobre 2006 nell’androne della sua casa moscovita, uccisa da quattro colpi di arma da fuoco.

Un palco di stelle a Noventa Padovana 3

VILLA VALMARANA, Via Valmarana 10, Noventa Padovana (PD) Ingresso da Via Da Vinci.

Inizio spettacoli ore 21.00, INGRESSO LIBERO,

Prenotazione telefonica OBBLIGATORIA al 353.4045137 LUN – MER – VEN dalle 10.00 alle 12.00 – MAR – GIO dalle 16.00 alle 20.00

Per ulteriori informazioni: info@teatrodeicuriosi.it, cell. 347/8736793

Intorno al Festival dei Matti

Intorno al Festival dei Matti

Prendono finalmente il via il 18 e il 25 luglio, i primi appuntamenti del progetto “Intorno al Festival dei Matti” messo a punto da Festival dei Matti e Fondazione Pizzuto di Padova, grazie al contributo della Fondazione Cariparo. Il progetto prevede la realizzazione – sul territorio allargato di Venezia, Padova e Rovigo- di una serie di eventi e manifestazioni culturali (presentazione di libri, seminari di studio e di approfondimento, incontri letterari, proiezioni di film) che svilupperanno i temi cari al Festival- la follia, la normalità, la salute, la sofferenza mentale, i saperi, le pratiche, le parole, le istituzioni, i diritti e i legami sociali.
Il progetto intende promuovere incontri, confronti, scambi tra persone appartenenti ad ambiti disciplinari, formazioni e competenze molto distanti l’uno dall’altro, la messa in comune e il ripensamento di tematiche normalmente riservate ai circuiti degli addetti ai lavori.

Nella suggestiva cornice dell’Odeo Cornaro in via M. Cesarotti 37 a Padova avranno luogo i primi due appuntamenti del progetto.
Sabato 18 luglio, alle ore 19.30, sarà presentato il libro di Emilio Noaro, Fuori Rotta (Leonida Edizioni 2019), un racconto in carne viva che “introduce il lettore normale nel mondo degli invisibili” e ci porta sulla scena rovesciata della nostra normalità. Ne parleranno con l’autore, Anna Poma, curatrice del Festival dei Matti, Stefano Cecconi, coordinatore della Conferenza Nazionale Salute Mentale, Gianluca Meis, scrittore e presidente Acli Arte e Spettacolo di Padova.

Intorno al Festival dei Matti 4

Sabato 25 luglio, alle ore 21.00, sempre all’Odeo Cornaro, avrà luogo il Concerto per pianoforte e voce Memoriali sul caso Schumann, con Ramona Munteanu, pianista e Gianluca Meis, Il concerto prende le mosse dall’omonimo romanzo di Filippo Tuena (Il saggiatore, 2016) che mette in scena la storia divergente e dannata di Robert Schumann, il gioco di specchi con chi lo ha conosciuto, ciascuno alle prese con il dorso oscuro della propria vita.

Prenotazione obbligatoria con sms al numero 3357885890.

Scarica qui il manifesto degli eventi