049 601290 aas@aclipadova.it

Interrotti prima dell’ultimo spettacolo in cartellone nel 2020, ci ritroviamo a distanza di due anni con questa ventunesima edizione della tradizionale vetrina delle compagnie di Acli Arte e Spettacolo. Ci siamo ripetuti che sarebbe andato tutto bene, ma siamo ancora alle prese con una situazione che mai avremmo pensato di poter vivere e i cui echi influenzano, oltre che la nostra quotidianità, anche il modo di usufruire e fare teatro, vivere la socialità e la condivisione. Convinti tuttavia che di questa condivisione ci sia un gran bisogno, soprattutto per ricucire strappi di convivialità e piacere dello stare con gli altri, torniamo – in sicurezza – con la forza dell’entusiasmo, speranzosi di incontrare il vostro apprezzamento. Evviva il teatro!

22 gennaio 2022

Serata inaugurale della rassegna con lo speciale concerto dell’Ensemble d’arpe Floriana diretto dalla Prof.ssa Maria Chiara Bassi

PAS DE BORRÈE MUSICALI

Musiche di Ponchielli, Bizet, Tchaikovsky, Grieg, Pachelbel

Con la partecipazione di Padova Danza

Direzione artistica Gabriella Furlan Malvezzi

L’ Ensemble d’Arpe Floriana è una straordinaria formazione orchestrale composta da 25 ragazze che frequentano il Corso d’Arpa presso l’Istituto Barbarigo di padova. Le giovani arpiste dagli 8 ai 24 anni (allieve/diplomate), suonano su arpe celtiche e classiche. Il gruppo è stato costituito e diretto dall’anno 2000 dalla Professoressa Maria Chiara Bassi e ha partecipato a diversi scambi, manifestazioni culturali e tournèe in Italia e all’estero riscuotendo sempre numerosi consensi di pubblico e di critica. La particolare formazione e l’unicità del gruppo ha suscitato l’interesse di alcuni compositori italiani che hanno dedicato all’Ensemble Floriana elaborazioni, trascrizioni, composizioni inedite.

Su il Sipario 2022 - XXI Edizione 1

29 gennaio 2022

GALINA CANTA E GALO TASE

Le acque mosse

Regia Sandro Cappellozza

Commedia ambientata all’inizio del novecento in una famiglia della media borghesia. Qui la regola della famiglia patriarcale che prevede come capofamiglia il padre è messa quotidianamente in discussione da Zanze, donna estremamente energica ed autoritaria. A far da sfondo alla vicenda sono gli amori contrastati dei due figli Nina e Gigi, alla visita in famiglia di una vecchia amica assai burbera ed autoritaria e di un personaggio tanto pittoresco quanto ridicolo. Perché, come dice il proverbio “Nel pollaio non c’è pace se canta la gallina e il gallo tace”.

Su il Sipario 2022 - XXI Edizione 2

5 febbraio 2022

LE TRE MARIE

di Valerio De Piramo. Commedia dialettale 2 atti.

EnneEnne Teatro

Regia di Roberta Chinellato

Tre sorelle zitelle, vivono nella monotonia delle quattro mura domestiche, quando l’arrivo improvviso e inaspettato di un evaso dal carcere, stravolge la loro vita. Inizia così una gara per accaparrarsi le grazie del malcapitato che si trasformerà in prigioniero delle voglie represse delle “Tre Marie”. La loro esistenza, ormai attestata su schemi monotoni, viene sconvolta e non sarà più la stessa. I grotteschi ma convinti tentativi di sedurlo saranno il motivo portante di tutta la storia. Una divertente commedia dai forti toni umoristici, che la caratterizzazione dei personaggi rende ancora più avvincente e comica.

Su il Sipario 2022 - XXI Edizione 3

12 febbraio 2022

PSYCO

Gruppo Teatrale il Canovaccio

Regia di Antonello Pagotto

Mary Crane impiegata presso la Lovery Agency, una compagnia immobiliare, considerate le sue condizioni economiche precarie non resite ad impossessarsi di $ 40.000, una ragguardevole somma in contanti che Tommy Cassidy ha pagato per acquistare una casa alla figlia, in vista delle nozze. Mary su indicazione della Sig. a Lovery dovrà depositare il denaro contante in banca. Così invece non sarà, infatti Mary decide di impossessarsi dell’intero bottino, una cui parte li impiegherà per appianare i debiti di Sam Loomis, suo fidanzato e proprietario di un ferramenta a Fairvale, una piccola cittadina della California e potersi finalmente sposare. Inizia così il romanzo che ha ispirato il più noto capolavoro di Alfred Hitchcock, la pietra miliare di un certo modo di intendere la paura e trasmetterla al pubblico, che ritrova a teatro una sua propria dimensione.

Su il Sipario 2022 - XXI Edizione 4

19 febbraio 2022

PANDEMIA

Camerini con vista

testi di Achille Campanile e Dino Buzzati

Regia di Tomaso Carraro

L’idea di Pandemia è nata nella strana primavera 2020, quando a causa dell’epidemia di Covid-19 i componenti della compagnia si sono trovati confinati in casa per molte settimane, a chiedersi come continuare a fare teatro – arte che si nutre di vicinanza – in una situazione in cui tutti erano costretti al distanziamento.

L’intenzione non era quella di mettere in scena una narrazione degli specifici eventi legati all’emergenza sanitaria e neppure storie di persone in qualche modo coinvolte: drammaticamente colpite dal morbo o semplicemente costrette a subire le restrizioni imposte dai protocolli sanitari. Si è voluto comunque provare a rappresentare pensieri, paure, ansie, sensazioni e vicende che evocassero quelle recentemente vissute da moltissime persone. Sono giunti in aiuto alcuni testi del Novecento, riuniti in una pièce costituita da tre episodi, dove sono stati evidenziati gli elementi grotteschi allo scopo di stemperare il dramma con l’ironia o con tratti divertenti e in qualche modo liberatori. Ansia, paura, rabbia, malinconia… sono diventate parte del quotidiano di molte persone nella strana primavera 2020. La compagnia Camerini con Vista APS ha cercato di combatterle con l’unica arma a sua disposizione: il teatro.

Su il Sipario 2022 - XXI Edizione 5

26 febbraio 2022

LE DUE ZITTELLE

Di Tommaso Landolfi

Acli Arte e Spettacolo

Adattamento e Regia di Gianluca Meis

È costume degli uomini tenere se possibile in gabbia l’oggetto del proprio amore

Nena e Lilla sono due sorelle, ormai di una certa età, rimaste nubili e dedite alla cura di una ingombrante madre malata. Vinte dalla sensazione di vivere in una prigione e in modi diversi attaccate alla religione – più di facciata e per non destar chiacchiere in paese che per reale convinzione – sono molto affezionate ad una piccola scimmia di nome Tombo, regalo del defunto fratello marinaio. La loro routine verrà pesantemente sconvolta da una rivelazione che le metterà di fronte alla più terribile delle scelte.

Tratto da una novella di Tommaso Landolfi, che ha voluto raddoppiare le t della parola zitella per sottolineare una certa propensione e vocazione delle protagoniste a non parlare troppo, la storia in realtà ci mostra due donne, vinte forse da troppi rimpianti, che si confrontano su temi assai sensibili della fede non senza un macabro umorismo di fondo che ben dipinge una società, quella degli anni trenta del novecento, sull’orlo di una nuova catastrofe.

Su il Sipario 2022 - XXI Edizione 6
Su il Sipario 2022 - XXI Edizione 7

Direzione artistica: Gianluca Meis, Anna – Rita Di Muro e Greta Berlese

Inizio spettacoli ore 21.00 – apertura biglietteria ore 20.00

Biglietto d’ingresso:

Intero € 8,00

ridotto € 7,00 13/16 anni – over 65; studenti € 5,00 previa presentazione del badge

gratuito 0/12 anni – Persone diversamente abili

L’ingresso è consentito solo con Super Green Pass come da disposizioni governative

Durante la rassegna si svolgerà la fase finale del concorso per monologhi teatrali inediti Monologando, giunto alla sesta edizione. Prima di ogni spettacolo si esibirà un finalista, votato poi dal pubblico. La proclamazione del vincitore avverrà il 26 febbraio.

Per informazioni e prenotazioni:

Prenotazione telefonica al 3337680147 tutti i giorni feriali dalle 17.00 alle 20.00; il sabato dalle 10.00 alle 12.30 – dalle 15.30 alle 18.30 (posto riservato fino alla 20,30 della serata). Oppure via mail a info@aaspadova.it

La direzione artistica ringrazia le compagnie che partecipano alla rassegna, Marco Fermati e ACLI Padova per la preziosa collaborazione.