049 601290 aas@aclipadova.it
Sogno di una notte di mezza Estate: melodie classiche e arie d’Opera

Sogno di una notte di mezza Estate: melodie classiche e arie d’Opera

Venerdì 5 luglio alle 21.00 con “Sogno di una notte di mezza Estate: melodie classiche e arie d’Opera” dell’Ensemble Floriana inizia “Su il Sipario Estate 2019“; il primo appuntamento è con un concerto che ammalia e coinvolge riuscendo a produrre nell’ascoltatore diverse emozioni. Si resta stupiti dalle capacità timbriche di un’orchestra di sole arpe che spazia dentro sonorità impensabili per lo strumento definito “la voce degli angeli”, e attraverso secoli diversi. Si resta avvolti dalla voce soave e al contempo carismatica delle arpe e dalle note squillanti e magiche del flauto, che con un excursus lungo diversi secoli vogliono dare nuovo valore artistico-musicale allo strumento “degli angeli” che non è legato unicamente alla musica classica. Arpiste: Francesca Bianchini, Laura Boscato, Camilla Capuzzo, Emanuela Gruppo, Federica Lovison, Ginevra Maniero, Francesca Rainaldi, Ludovica Saccaro, Alessandra Sette, Jessica Tredese, Elisa Zanini. Direttore Maria Chiara Bassi. Voce Recitante Anna Rita Di Muro

Sogno di una notte di mezza Estate: melodie classiche e arie d’Opera 1
One Book One City

One Book One City

One Book One City Padova è un invito a creare comunità leggendo. È un progetto dell’Università realizzato con il Comune di Padova, riconosciuta “Città che legge”. È un programma di lettura individuale e collettiva di un unico libro importante, scelto per il suo valore letterario e culturale e perché, antico o moderno, sa parlare al presente a persone di tutte le età.

Grazie alla partecipazione di tutti, One Book One City Padova potrà essere anche un laboratorio di idee, di momenti di creatività e di festa, un insieme di iniziative eterogenee – quali readings, proiezioni di film, progetti teatrali, mostre, concorsi – e di attività in università, nelle scuole, nelle librerie, nelle biblioteche e nei quartieri di Padova ed è tutto ciò che vi verrà in mente.

Il libro scelto quest’anno è Il vecchio che leggeva romanzi d’amore di Sepulveda. Pubblicato nel 1989 e uscito in Italia 25 anni fa, il romanzo narra del vecchio Antonio José Bolivar, che vive ai margini della foresta amazzonica equadoriana. Vi è approdato dopo molte disavventure che non gli hanno lasciato molto: i suoi tanti anni, la fotografia sbiadita di una donna che fu sua moglie, i ricordi di un’esperienza, finita male, di colono bianco e alcuni romanzi d’amore che legge e rilegge nella solitudine della sua capanna sulla riva del grande fiume. Ma nella sua mente, nel suo corpo e nel suo cuore è custodito un tesoro inesauribile, che gli viene dall’aver vissuto “dentro” la grande foresta, insieme agli indios shuar: una sapienza particolare, un accordo intimo con i ritmi e i segreti della natura che nessuno dei famelici gringos saprà mai capire.

One Book One City 2

Acli Arte e Spettacolo Padova aderisce all’iniziativa con una serie di eventi a cura di Renata Rizza Stracquadanio della Compagnia teatrale Jonathan’s Performing Arts e Anna – Rita Di Muro:

19 Luglio Giardino Teatro di Palazzo Zuckermann ore 20,30
“La prosodia di Sepulveda”
La voce è il nostro mezzo di comunicazione, inimitabile e bellissimo. Basta variare volume e intensità per provocare una reazione in chi ascolta: è con la voce, oltre che con lo sguardo e i gesti, che si tenta di rendersi gradevoli, convincenti, autoritari, distaccati, seducenti. Il lavoro in questa serata sarà orientato alla scoperta della vasta gamma di interpretazioni della voce. Ogni attore sarà chiamato ad eseguire modulazioni di tono, volume, ritmo, intenzionalità fino a creare una sorta di “concerto” a più voci.

26 luglio plateatico del caffè Pedrocchi ore 18,30
Uno spritz con Sepulveda
Approfittando dello spazio di tempo che precede la serata leggeremo vari brani tratti dal libro di Sepulveda. Il tutto sarà accompagnato da una sorta di presentazione dell’autore, dei temi trattati e dei personaggi.

14 settembre Piazza dei Signori ore 16,00
Un libro per tutti, tutti per Sepulveda
Progetto inteso a creare una sorta di maratona letteraria che si svolgerà all’aperto a partire dalle ore 16. L’intento sarebbe quello di invogliare tutti i cittadini a leggere qualche passaggio del libro in questione e per fare ciò vorremmo creare una sorta di link a cui tutti potranno iscriversi per riservarsi il proprio momento e la propria pagina (o brano) da leggere poi in pubblico. All’interno della manifestazione vorremmo ritagliare uno spazio dedicato ai giovani e giovanissimi cercando in tal modo di diffondere il piacere ella lettura.

18 ottobre presso Librosteria ore 19,30
Aperitivo col vecchio che leggeva romanzi d’amore“.
Lettura drammatizzata di alcune pagine del libro a cura degli attori di varie compagnie.

Giardino Teatro Zuckermann 2019 – Rassegna di eventi

Giardino Teatro Zuckermann 2019 – Rassegna di eventi

Scarica programma completo

Inaugurata nel 2004, la nuova sede museale di Palazzo Zuckermann, in Corso Garibaldi 33 di fronte alla Cappella degli Scrovegni, custodisce le straordinarie collezioni di oltre duemila oggetti, patrimonio nascosto dei Musei Civici padovani, raccolti nel Museo di Arti Applicate e Decorative e la collezione di monete e medaglie del Museo Bottacin. Si tratta di pezzi per la maggior parte mai esposti al pubblico, che illustrano i diversi tipi di manufatti in uso a Padova dal Medioevo alla metà dell’800.

Il palazzo fu costruito nei primi anni del ‘900 lungo il nuovo asse viario che conduceva dal centro cittadino alla stazione ferroviaria. Come altri edifici di corso Garibaldi e corso del Popolo, ben rappresenta il nuovo sviluppo borghese della città tra XIX e XX secolo.

Il suggestivo teatro giardino del palazzo ospiterà eventi per tutta l’estate, da concerti con l’Orchestra di Padova e del Veneto e con I Solisti Veneti, a un cartellone di spettacoli organizzati in collaborazione con associazioni culturali, compagnie teatrali, musicisti e artisti.

Programmi completi, approfondimenti e altre
iniziative sul sito di PADOVA EVENTI

Settore Cultura, Turismo, Musei e Biblioteche
U.O.C. Manifestazioni e Spettacoli

Palazzo Gozzi-Via Tommaseo, 60
Tel. 049 8205624-5612
manifestazioni@comune.padova.it
www.padovacultura.it

Ufficio relazioni con il pubblico
via Oberdan, 1, tel. 049 8205572
urp@comune.padova.it
www.padovanet.it

Punti di accoglienza turistica/IAT
piazzale Stazione Ferroviaria; vicolo Pedrocchi;
piazza del Santo (da metà maggio a metà ottobre):
da lunedì a sabato ore 9.00-19.00;
domenica e festivi ore 10.00-16.00
tel. 049 5207415
ufficioturismo@comune.padova.it

Acli Arte e Spettacolo sarà presente con una nuova edizione di Su il Sipario Estate di cui abbiamo già parlato in questo articolo. Vi segnaliamo anche altre due iniziative di Associazioni nostre affiliate:

La prima edizione della rassegna ll Giardino di casa Goldoni a cura della compagnia Tarassaco Teatro dal 20 al 23 giugno.
Goldoní rappresenta l’occasione per confrontarsi con i grandi temi della quotidianità, ed è questo aspetto che lo rende agli occhi di tutti schiettamente un classico, ovvero la sua capacità di interrogare il contemporaneo.

Famiglie a Teatro. Due appuntamenti dedicati al teatro, all’arte e alla cultura come strumento educativo imprescindibile per la formazione e la crescita dei bambini e dei ragazzi; come elemento di conoscenza e di educazione, di civiltà per tutti gli individui e come elemento utile allo sviluppo delle relazioni sociali.
A cura della Compagnia Febo Teatro.

Giardino Teatro Zuckermann 2019 - Rassegna di eventi 3
Su il Sipario Estate 2019

Su il Sipario Estate 2019

Acli Arte e Spettacolo in collaborazione con il Comune di Padova – Assessorato alla Cultura e Ata.TeatroPadova, presentano Su il Sipario Estate, tre appuntamenti presso il Giardino di Palazzo Zuckermann a luglio 2018. Tre serate dedicate alla musica: un viaggio affascinante tra insolite ed emozionanti sonorità, come quelle proposte dall’Ensemble Floriana, Musiche e Danze fra Sette e Ottocento con l’Ensemble musicale Armonie Venete Consort e colonne sonore di celebri film in cui da sempre ha brillato l’eccellenza italiana e riproposte dalla Nuova Orchestra del Conselvano Gianni Zamborlin. Tre imperdibili occasioni per incontrare delle realtà musicali affiliate ad Acli Arte e Spettacolo, ciascuna con personali e convincenti cifre espressive.

PROGRAMMA

5 luglio 2019

Sogno di una notte di mezza Estate: melodie classiche e arie d’Opera

Amici di Don Floriano

Melodie Classiche e Arie d’Opera con L’ Ensemble d’Arpe Floriana e voci liriche

Ensemble Floriana

“In questa serata fatevi accarezzare dalle dolci Melodie di arpe e canti sotto una lieve brezza che vi porta ristoro ad anima e corpo.”

Un concerto che ammalia e coinvolge riuscendo a produrre nell’ascoltatore diverse emozioni. Si resta stupiti dalle capacità timbriche di un’orchestra di sole arpe che spazia dentro sonorità impensabili per lo strumento definito “la voce degli angeli”, e attraverso secoli diversi. Si resta avvolti dalla voce soave e al contempo carismatica delle arpe e dalle note squillanti e magiche del flauto, che con un excursus lungo diversi secoli vogliono dare nuovo valore artistico-musicale allo strumento “degli angeli” che non è legato unicamente alla musica classica.

Arpiste: Francesca Bianchini, Laura Boscato, Camilla Capuzzo, Emanuela Gruppo, Federica Lovison, Ginevra Maniero, Francesca Rainaldi, Ludovica Saccaro,

Alessandra Sette, Jessica Tredese, Elisa Zanini

Direttore: Maria Chiara Bassi. Voce Recitante: Anna Rita Di Muro

12 luglio 2019

Galà Barocco

Musiche e Danze fra Sette e Ottocento

Ensemble musicale Armonie Venete Consort

Gruppo di danza Associazione storico culturale Rosa Antico

Progetto artistico a cura di Cecilia Franchini

Musiche di Vivaldi, Haendel, Telemann, Rameau, Bach, Boccherini, Haydn, Mozart

Nella suggestiva corte del raffinato Palazzo Zuckermann, quattro coppie di danzatori dell’Associazione Rosa Antico con l’ensemble di archi e fiati di Armonie Venete Consort propongono un programma musicale con danze in costume d’epoca, per condurre il pubblico nelle magiche ed eleganti atmosfere che si respiravano nelle serate di festa dei palazzi nobiliari di tutta Europa tra il Sette e l’Ottocento.

19 luglio 2019

Music & Movie

Nuova Orchestra del Conselvano Gianni Zamborlin

Un viaggio nella musica tratta dalle più belle colonne sonore del grande schermo. Diretto dal Giovanissimo Maestro Direttore e Concertatore Alex Betto lo spettacolo sarà diviso in due parti: una prima, “Confine tra fantasia e realtà”, che alterna momenti toccanti e profondamente riflessivi a molti spunti fantasiosi che le pellicole del grande schermo spesso offrono al pubblico, e all’interno delle quali la musica non si limita ad essere cornice o riempimento di spazi vuoti, ma accompagna e fa rivivere situazioni, storie, vicende personali, stati d’animo e sentimenti dei protagonisti; la seconda parte invece è dedicata alla tradizione italiana con vari medley e brani tratti dai grandi compositori del cinema Italiano (Rota, Bacalov, Piovani, Morricone…) la cui bellezza e semplicità hanno reso il Nostro paese e il Cinema Italiano una eccellenza che tutto il mondo ci invidia da sempre; il tutto verrà eseguito ed interpretato dal vivo.

In caso di maltempo gli eventi in programma si svolgeranno presso l’Auditorium dell’Istituto Barbarigo, Via Rogati, 17, 35122 Padova PD

Giardino di Palazzo Zuckermann

Corso Garibaldi, 33 Padova (di fronte all’Arena Romana)

Inizio spettacoli ore 21.00

Biglietti unico: 6,00 €

Info: 3337680147

info@aaspadova.it

www.aaspadova.it.it

direzione artistica: Gianluca Meis, Anna – Rita Di Muro

Su il Sipario Estate 2019 4
Insieme a Teatro

Insieme a Teatro

Acli Arte e Spettacolo Padova con il contributo dell’Amministrazione comunale di Villafranca Padovana
Presenta
Insieme a Teatro 2019
Sala Polivalente Piazza Marconi

09 MARZO ore 21.00

La Suocera e La Nuora

di Carlo Goldoni
Teatro Monselice
Regia di Beatrice Greggio

Insieme a Teatro 5

Un classico goldoniano, questa commedia racconta i conflitti di una famiglia che vive a Palermo. Nella famiglia entra Doralice, figlia di un mercante, Pantalone, con una dote di ventimila scudi. Entra come sposa del Conte Giacinto, figlio del Conte Anselmo Terrazzani e la Contessa Isabella. Comincia un conflitto senza fine tra suocera e nuora a causa dell’orgoglio, della classe sociale e dei servitori. Il padrone di casa, il Conte Anselmo, non lo è davvero perché è un uomo menefreghista che solo pensa al suo museo d’antichità dove spreca tutti i soldi e in realtà non ha nessun valore. Con un padrone menefreghista, la suocera e la nuora in conflitto, un figlio e marito che non vuole dispiacere a nessuna, i cicisbei, il Cavaliere del Bosco e il dottore Anselmi, che invece di aiutare a risolvere il conflitto lo peggiorano, la cameriera Colombina che fa lo stesso con lo scopo di guadagnare ancora più, e un servitore, Brighella, che inganna il padrone di casa con l’aiuto del suo amico Arlecchino vendendogli antichità false, l’unica persona capace di risolvere i conflitti è il vecchio ed onorevole Pantalone.

16 MARZO ore 21.00

Opparcarità

Gruppo cabarettistico Strasseossi – Teatro dei Curiosi
Testi e regia di Andrea Masiero e Gianni Mazzucato

Insieme a Teatro 6

Un altro divertente spettacolo del gruppo cabarettistico Strasseossi, che strizza l’occhio al vecchio avanspettacolo.
Quando si guardano le cose da un’altra angolazione sembra che queste siano completamente diverse da come le avevamo sempre viste, e quel che sembrava
bianco diventa nero e viceversa. Infatti niente è quel che sembra, e questo spettacolo ci racconta proprio di tutte quelle cose che siamo abituati a dire, fare o pensare in una certa maniera. E non appena le troviamo leggermente diverse ci viene da esclamare: OPPARCARITA’!
In realtà “c’è solo una cosa certa nella vita, ed è il fatto che non possiamo dare niente per certo. Pertanto non è certo che non possiamo dare niente per certo”

23 MARZO ore 21.00

L’Adulatore

di Carlo Goldoni
Piccola Scena Arte e Spettacolo
Regia e libero adattamento di Ottavio Di Leone

Insieme a Teatro 7

Testo tra i meno conosciuti e rappresentati di Carlo Goldoni, è di quelli che inducono alla tentazione, probabilmente banale, dell’aggettivo “molieriano”. Si tratta di una commedia bellissima per misura di stile e sorprendente per modernità. Vi si narra di un gaglioffo che, segretario del governatore di Gaeta (il regno di Napoli), approfitta della leggerezza e delle vanità del governatore e della “Governatoressa” per commettere ogni sorta di imbrogli e di iniquità al solo fine di servire le sue tasche e il suo piacere. Gli andrà male. Verrà smascherato; ma non, si badi, ad opera del suo padrone o di qualche altro appartenente alla classe dominante, bensì perché i servi, da lui angariati oltre ogni limite, si accorderanno per denunciarlo. Questo elemento dei servi — la “casa bassa” guidata da Brighella — rappresentativo dell’intera categoria dei sottomessi, è uno degli elementi più sorprendenti della commedia. E s’intende bene, soprattutto per questo, che tale opera non risultasse, allora, gradita ai potenti.

Sala Polivalente, Piazza Marconi 4
Villafranca Padovana
Biglietto unico: 5,00 €
Info e prenotazioni: 3337680147

Insieme a Teatro 8
Quel Mattino a Lampedusa

Quel Mattino a Lampedusa

Quel Mattino a Lampedusa 9

Dopo l’apertura dei lavori alle ore 16.00 nell’Auditorium del Centro Culturale San Gaetano, l’introduzione dell’Assessora al Sociale del Comune di Padova Marta Nalin, precederà la presentazione del Dossier Statistico Immigrazione 2018 da parte di Gianfranco Bonesso, responsabile veneto Idos, che avrà luogo dalle ore 16.45 alle ore 17.45.

Il testo sarà distribuito con offerta libera fino a esaurimento delle copie disponibili.

Il coffe break dalle ore 117.45 alle 18.15 precederà la lettura scenica basata su testimonianze di naufraghi e soccorritori della tragedia del 3 ottobre 2013 a Lampedusa. L’ingresso a questa seconda parse dell’evento è libero, con offerta interamente devoluta a progetti d’integrazione sul territorio padovano.

La testimonianza di Vito Fiorino (uno dei primi soccorritori) precederà la chiusura dei lavori ad opera del magistrato Giovanni Palombarini, presidente onorario del Manifesto per Padova senza razzismo e discriminazioni, alle ore 19.45

Odisseo Osservatorio sulle DIScriminazioni E Oltre